premio

Cerimonia di consegna del Premio 'Solstizio', 4 ottobre 2015 (ph. V. Bucci)

Cerimonia di consegna del Premio ‘Solstizio’, 4 ottobre 2015 (ph. V. Bucci)

È stata finalmente bandita la terza edizione del concorso di poesia “Solstizio” riservato all’opera prima edita per volumi pubblicati tra il 2012 e oggi. Come ogni anno, accanto a Claudio Damiani, Milo De Angelis e Davide Rondoni, nella giuria si aggiunge il nome del vincitore della passata edizione. Quest’anno, dunque, sono due le “new entry”: Clery Celeste e Gabriele Gabbia, trionfatori ex-aequo del “Solstizio” 2015. 

 

Rodolfo Di Biasio 'visto' dal fotografo Roberto Vignoli

Rodolfo Di Biasio ‘visto’ dal fotografo Roberto Vignoli

Rodolfo Di Biasio ha ricevuto per primo il Premio di Poesia “Solstizio” alla Carriera 2015, sezione alla sua prima edizione all’interno del secondo Festival poetico “verso Libero” che si è tenuto a Fondi (Lt) dal 2 al 4 ottobre scorso. Rodolfo ha ricevuto questo riconoscimento dall’associazione “Libero de Libero” con la motivazione che pubblichiamo quest’oggi a cura di Domenico Adriano, poeta che lo conosce molto bene e che ha intitolato questo suo bell’intervento “Le radici ineludibili”. A caldo il poeta di Formia ci ha confessato: “Vi ringrazio perché in vita de Libero avrebbe voluto premiarmi in un importante concorso, ma non ci riuscì. Ora lo fate voi ed è come se lo ricevessi dalle sue mani”.

premio
La Giuria del Premio Nazionale di Poesia per Opera Prima “Solstizio” ha scelto la cinquina finalista. I cinque autori esordienti in ambito poetico, qui riportati in rigoroso ordine alfabetico, sono chiamati a partecipare ad una lettura pubblica domenica 4 ottobre 2015 alle ore 18.30, in occasione della seconda edizione del Festival poetico “verso Libero” (che si terrà dal 2 al 4 ottobre prossimi, a breve il programma). Solo in tale data saranno decretati i primi tre posti del concorso all’interno di una ufficiale cerimonia di premiazione e davanti ad un pubblico di appassionati, poeti e giurati. Ringraziamo tutti per il numero, ma soprattutto per la qualità delle opere pervenute, elemento che ha reso più arduo e stimolante proprio il lavoro della giuria composta da Milo De Angelis, Davide Rondoni, Claudio Damiani e Francesco Iannone (quest’ultimo solo per quest’anno in qualità di vincitore della scorsa edizione del premio).
Ecco, dunque, i nomi dei cinque finalisti, ai quali facciamo i migliori auguri:

premio

Pubblichiamo di seguito la rosa dei dieci semifinalisti del Premio Nazionale di Poesia per Opera Prima “Solstizio”, dal titolo della prima raccolta di poesie pubblicata da Libero de Libero nel 1934 nei Quaderni di Novissima: Giuseppe Ungaretti fu tra i “sostenitori” di quella silloge. Intorno al mese di agosto pubblicheremo i cinque finalisti che saranno invitati a prendere parte al Festival di poesia “verso Libero” a Fondi (Lt) nella giornata del 4 ottobre 2015, quando potranno leggere i loro testi di fronte ad un pubblico di lettori, poeti e appassionati. E soprattutto, davanti alla giuria: Milo De Angelis, Claudio Damiani, Davide Rondoni e Francesco Iannone decreteranno in quella occasione i tre vincitori della seconda edizione del premio. Questi i semifinalisti in ordine alfabetico:

Massimo Giannoni

Massimo Giannoni

Il bando della seconda edizione del Premio “Solstizio” si è chiuso la scorsa settimana con ottantuno opere giunte ai nostri indirizzi. Ora controlleremo che tutte rispondano ai requisiti richiesti, in primis che si tratti di “opera prima“. Il “Solstizio”, infatti, è tra i pochi premi in Italia ad essere rivolto solo ed esclusivamente a questa categoria, con la precisa volontà di dare una indicazione delle migliori nuove proposte nel campo della poesia contemporanea italiana. Il compito è arduo, ma proprio per questo eccitante e formativo.