luciozinna

Lucio Zinna_foto_01

Lucio Zinna

“Se vivere è questo mal di denti / questo mal di male”, dalla Puglia alla Sicilia. Quest’anno il Premio nazionale di poesia “Solstizio” alla Carriera passerà dalle mani di Lino Angiuli, vincitore della passata edizione, a quelle di Lucio Zinna (autore dei versi d’apertura). Ancora una volta, dopo una attenta analisi e su consiglio di Rodolfo Di Biasio, il riconoscimento va, dunque, ad un poeta del sud Italia, siciliano per l’esattezza. Nessuna volontà di tracciare una “linea meridionale”, ma ci è parso particolarmente proficuo (nonché avvincente) indagare vita e opere di autori che se ne stanno, proprio come Zinna, lontani da certi riflettori. Come dire: accendere una luce su chi alla luce non si espone direttamente, ma che luce emana dalla produzione poetica e artistica. Abbiamo voluto “mettere a fuoco la parola”, la parola in versi di Lucio Zinna. Il riconoscimento gli sarà conferito sabato 30 settembre alle 21 durante il IV Festival poetico “verso Libero” presso il complesso di San Domenico di Fondi.