De Libero a Milano

23 gennaio 2018 0 Comments Category: News

un particolare della copertina della mostra sul carteggio de Cespedes - de Libero

un particolare della copertina della mostra sul carteggio de Cespedes – de Libero

«Nel tuo nome e nel cognome c’è due volte l’aggettivo “libero” e dovresti essere la quintessenza della libertà in persona; eppure devi ancora conquistartene una: quella della convinzione, ormai divenuta fissazione, che io sia contro di te. (…) Tu sei sempre fra i miei poeti».

Così scrive Alberto Mondadori il 28 maggio 1947 da Milano a Libero de Libero. Di lì a poco i rapporti si sarebbero interrotti bruscamente, ovvero quando si accorgono che «è meglio che scindiamo i nostri rapporti di affari dalla nostra amicizia». Lo stralcio è una citazione dal carteggio tra Libero de Libero e Alba De Cespedes, a cui la curatrice Lucinda Spera ha voluto aggiungere in appendice alcuni testi del poeta di Fondi più significativi di un rapporto che andava oltre le missive (splendide: sono letteratura) e, appunto, lo scambio epistolare con Mondadori. Per l’editore meneghino de Libero pubblicò molte raccolte poetiche e una scelta di testi è stata pubblicata proprio in questi giorni sul sito di “Nuovi Argomenti”, la storica rivista di letteratura fondata da Carocci e Moravia.

mondadori-1947-lo-specchio-delibero

Con estrema curiosità dunque l’associazione che oggi porta il nome di Libero de Libero sarà a Milano il 26 gennaio prossimo per un incontro alle 18.30 al Laboratorio Formentini, dove da tempo Marco Corsi cura “Spazio Poesia” e dal 16 gennaio è in corso la mostra proprio del carteggio tra de Libero e la scrittrice italo-cubana Alba De Cespedes. Parteciperanno all’incontro, dal titolo “La poesia è il modo più difficile e raro d’essere uomo”, Maurizio Cucchi, poeta e curatore della collana “Lo Specchio” di Mondadori, il prof. Giuseppe Lupo, studioso di de Libero e docente dell’Università Cattolica di Milano, Lorenzo Babini, giovane poeta vincitore della edizione 2016 del Premio nazionale di poesia “Solstizio” e Simone di Biasio, presidente della associazione “Libero de Libero”. Nell’occasione sarà proiettato per la prima volta a Milano il cortometraggio “Camera Oscura” del regista Antonio Fasolo, ritratto intimo e appassionato del poeta di “Scempio e lusinga” a partire dal diario “Borrador” curato da Lorenzo Cantatore.

Vi aspettiamo!

Tags: , , , , , , , , , ,