Cerimonia di consegna del Premio 'Solstizio', 4 ottobre 2015 (ph. V. Bucci)

Cerimonia di consegna del Premio ‘Solstizio’, 4 ottobre 2015 (ph. V. Bucci)

È stata finalmente bandita la terza edizione del concorso di poesia “Solstizio” riservato all’opera prima edita per volumi pubblicati tra il 2012 e oggi. Come ogni anno, accanto a Claudio Damiani, Milo De Angelis e Davide Rondoni, nella giuria si aggiunge il nome del vincitore della passata edizione. Quest’anno, dunque, sono due le “new entry”: Clery Celeste e Gabriele Gabbia, trionfatori ex-aequo del “Solstizio” 2015. 

La locandina della piéce teatrale

La locandina della piéce teatrale

«Avverranno cose, alla maniera d’un Hitchcock alla napoletana, che ovviamente qui non sveleremo». Ci lascia così, curiosi e attenti, Pasquale Valentino, regista di “Festa al Celeste e nubile Santuario” che rimette in scena un testo teatrale splendido di Enzo Moscato del 1989. Sabato 9 gennaio alle 21 e domenica 10 gennaio alle 18.00 all’auditorium comunale “San Domenico” di Fondi andrà in scena la compagnia “Ensemble Teatro Arteteca 2.0” ed è già possibile acquistare i biglietti al costo di € 7 (anche telefonando al numero 335 8346237). Grande successo aveva riscosso la piéce lo scorso anno a Itri, quando un folto pubblico la aveva accolta nel castello della cittadina laziale.

premio

Pubblichiamo di seguito la rosa dei dieci semifinalisti del Premio Nazionale di Poesia per Opera Prima “Solstizio”, dal titolo della prima raccolta di poesie pubblicata da Libero de Libero nel 1934 nei Quaderni di Novissima: Giuseppe Ungaretti fu tra i “sostenitori” di quella silloge. Intorno al mese di agosto pubblicheremo i cinque finalisti che saranno invitati a prendere parte al Festival di poesia “verso Libero” a Fondi (Lt) nella giornata del 4 ottobre 2015, quando potranno leggere i loro testi di fronte ad un pubblico di lettori, poeti e appassionati. E soprattutto, davanti alla giuria: Milo De Angelis, Claudio Damiani, Davide Rondoni e Francesco Iannone decreteranno in quella occasione i tre vincitori della seconda edizione del premio. Questi i semifinalisti in ordine alfabetico:

Il poeta Mario Mastrangelo

Il poeta Mario Mastrangelo

Mario Mastrangelo, poeta dialettale di origini campane, sarà l’ultimo ospite dell’anno scolastico 2014/2015 del liceo “Leonardo Da Vinci” di Terracina giovedì 28 maggio alle ore 15. Nell’Aula Magna della scuola dialogherà con gli studenti, con i docenti e con il pubblico presente nell’ambito del Progetto  “L’albero della poesia – Incontri con la poesia contemporanea”, giunto a conclusione del suo secondo anno. Mastrangelo presenterà, in particolare, il suo ultimo libro “Nisciuna voce”, edito da Raffaelli (Rimini). A seguire il poetry slam con i ragazzi della scuola.

Adelelmo-Ruggieri

Il poeta Adelelmo Ruggieri

“Tu guarda un albero/ guardati in un albero/ guarda nel tuo sguardo/ come vive un albero”. Questi suggestivi versi racchiudono il senso di un progetto, “l’Albero della Poesia”,  nato dalla collaborazione tra il liceo “Leonardo da vinci” di Terracina e l’Associazione culturale “Libero de Libero” di Fondi, teso a “portare” la poesia contemporanea davanti ai giovani, a noi. Gli incontri con i poeti sono preceduti da seminari che ci preparano ad incontrare la poesia contemporanea. Dopo Roberto Maggiani, Rodolfo di Biasio, Biancamaria Frabotta è arrivato a Terracina il 19 Marzo Adelelmo Ruggieri, poeta marchigiano laureato in ingegneria civile, che attraverso l’empatia dei suoi versi ha annientato le barriere erette in situazioni simili, unendo se stesso ai docenti, agli alunni del corso, al pubblico, permettendo a tutti di guardare un poeta, di guadarsi in un poeta, di guardare nel nostro sguardo come vive un poeta.